• Kamppi Chapel of Silence. Photo: Visit Finland Media Bank
Share

Design e architettura

Si possono trascorrere delle ore nel distretto del design di Helsinki. Uno dopo l’altro, ci sono negozi interessanti, e qualcosa di nuovo ed affascinante per tutti: antiquariato, moda, mobili o lampade. Nel cuore del distretto del design si trova il parco Diana e, accanto ad esso, il Design Forum Finland offre esposizioni e negozi dell’attuale design finlandese.

Visitato il distretto del design, si può fare un salto in tram a Arabianranta. Qui, il design e l’architettura sono onnipresenti.

Nella parete di un edificio si possono intravedere frammenti di tazze dei Mumin. Una madre spinge il proprio passeggino, con i suoi stivali Hai color turchese, e dei bambini giocano a rincorrersi su di un’opera d’arte che ricorda un tappeto arabo. In alcune finestre si intravedono tende di tessuti di Marimekko. È possibile scoprire la nuova architettura di Arabia e molte opere d’arte sulle pareti degli edifici, nei portoni e nei giardini. Al centro del quartiere si trova la fabbrica Arabia, che può essere visitata con guide.

Oltre a Arabianranta e il distretto del design, Helsinki offre molti luoghi che spiccano per il loro design e la loro architettura. Nel 2012, Helsinki è stata la capitale mondiale del design e continua ad essere in piena effervescenza. Venite a passeggiare con gli occhi ben aperti, osservate i passanti tra i negozi, guardate i cortili interni o i tetti, o semplicemente fate un giro in metropolitana. Ad Helsinki, il design è presente quotidianamente.

Design

Helsinki, eletta capitale mondiale del design del 2012, è la città ideale sia per acquistare articoli di design sia per scoprire la cultura del design. L’arte decorativa finlandese, semplice, funzionale e dalle linee pulite è apprezzata a livello internazionale già da decenni.

Nomi rilevanti del design finlandese sono Eero Aarnio, Kaj Franck, Timo Sarpaneva, Nanny Still e Tapio Wirkkala. Nell’ambito del settore della moda, Tiia Vanhatapio, Paola Suhonen, Teemu Muurimäki, Katri Niskanen, Aki Choklat e Minna Parikka hanno ottenuto, assieme all’azienda di successo Marimekko, la popolarità del pubblico a livello internazionale.

DISTRETTO DEL DESIGN

Gli amanti del design non possono perdersi la zona del Distretto del Design di Helsinki. Si tratta di una zona unica con circa 200 negozi di design, arredamento, antiquariato, boutique d’abbigliamento, gioiellerie, gallerie, musei e ristoranti. Il centro del Design District è il Parco Diana, punto di intersezione di vari quartieri, che si estende fino a Kaartinkaupunki, Kamppi, Punavuori e Ullanlinna. I negozi che aderiscono alla rete del Distretto del Design si riconoscono grazie all’adesivo “Design District Helsinki” apposto sulle loro vetrine.

Nel Distretto del Design si trova anche il Museo del Design (Korkeavuorenkatu 23), le cui esposizioni mostrano lo sviluppo e l’attuale situazione del settore della moda in Finlandia. www.designdistrict.fi e www.designmuseum.fi

L’opuscolo-cartina del Distretto del Design è disponibile presso l’Ufficio del Turismo, Pohjoisesplanadi 19, o nei negozi della zona. Per tuffarvi nel mondo del Distretto del Design, partecipate alla visita guidata a piedi Design Walk che, in due ore, vi farà conoscere tutti i luoghi più interessanti della zona. In estate, visite regolari in inglese; in altri periodi, su prenotazione.

Architettura

L’architettura di Helsinki è caratterizzata dal tipico stile nordico, le cui componenti principali sono la sobrietà e l’eleganza. I dintorni della Piazza del Senato costituiscono un insieme neoclassico unico.

Nella fortezza marina di Suomenlinna, il periodo della dominazione svedese e delle epoche russe e finlandesi si sovrappongono negli edifici dando vita a un insieme interessante.

La tradizione architettonica bizantino-russa è invece rappresentata dalla Cattedrale di Uspenski (1868) che, progettata da Aleksander M. Gornostajev, è la più grande chiesa ortodossa dell’Europa Occidentale. Il cuore di Helsinki è caratterizzato da edifici storici che presentano diversi stili rievocativi: per esempio l’edificio Säätytalo (1890), progettato da Gustaf Nyström. L’impronta neorinascimentale di Theodor Höijer è visibile a Helsinki soprattutto lungo il viale Pohjoisesplanadi e nel Museo d’Arte Ateneum (1883).

In Finlandia, lo stile Jugend ha avuto una propria corrente, che è sfociata nello stile nazional romantico. Gli esempi più eleganti di questo stile sono la Jugendsali (1904) di Lars Sonck e il famoso Museo Nazionale (1910) progettato dal trio di architetti Gesellius-Lindgren-Saarinen. La Stazione Centrale (1914), progettata da Eliel Saarinen, rappresenta invece una delle più chiare testimonianze del tardo stile Jugend. Il classicismo nordico degli anni venti è invece rappresentano dal Parlamento (1931) di J. S. Siren.

Nei quartieri di Käpylä, Puu- Vallila ed Etu-Töölö si possono ammirare delle costruzioni di legno. Il quartiere di Käpylä è caratterizzato dallo stile classico del 1920. Esempi recenti di costruzioni di legno sono la cappella di Kamppi e Kulttuurisauna, del 2012. I principali rappresentanti del funzionalismo sono lo Stadio Olimpico (1938) e l’edificio Lasipalatsi (1935). Il modernismo finlandese ha fatto il giro del mondo grazie alle creazioni del famoso architetto Alvar Aalto, per esempio la libreria Akateeminen kirjakauppa (1969) e la Casa Finlandia (1971/1975). La Chiesa di Temppeliaukio (1969), progettata da Timo e Tuomo Suomalainen, è unica perché scavata nella roccia; grazie alla sua particolare architettura, è uno dei principali luoghi di interesse della capitale.

Stili di costruzione delle decadi del 1990 e del 2000possono essere visti nel Museo Kiasma (1998), progettato dal nordamericano Steven Holl. La costruzione Sanomatalo (1999), e l’High Tech Center di Ruoholahti (2001) sono esempi di costruzioni sobrie di vetro e acciaio. Il Palazzo della Musica (Musiikkitalo), accanto alla Casa Finlandia e progettato dallo studio di architettura LPR, fu terminato nell’autunno del 2011. La biblioteca principale dell’Università di Helsinki, l’edificio Kaisa (2012), è un esempio di costruzione di vetro premiata, progettata dallo studio di architettura Anttinen Oiva.

PERCORSI SULL’ARCHITETTURA

La Archtours organizza su prenotazione escursioni per gli amanti dell’architettura, dell’ambiente e del design. In estate, la visita guidata “Inside Helsinki”, in inglese, conduce gli amanti della cultura e della storia attraverso spazi pubblici ed apre le porte a un mondo totalmente nuovo sul rispetto all’antica cultura, la prospera città industriale della fine del 1800 e il modernismo nordico.

Presso l’Ufficio del Turismo è possibile acquistare una cartina sull’architettura, che indica gli edifici a seconda delle loro epoche. È possibile scoprire l’architettura di vari distretti della città nell’opuscolo “See Helsinki On Foot”, disponibile in formato PDF. Chiedete anche l’opuscolo sullo stile Jugend!

Theme
See and Experience

Negozi di design a Helsinki

Le informazioni seguenti sono disponibili solo in inglese